Il principio 80/20 come ottenere di più lavorando meno?

Come mai il tempo che investiamo nelle nostre attività non è direttamente proporzionale agli effetti che otteniamo in termini di risultato?

Ovvero come mai il 50% degli sforzi non ci dà necessariamente il 50% dei risultati?

Nel 1987 l’economista italiano Vilfredo Pareto studiava la distribuzione della ricchezza e del reddito nell’Inghilterra del XIX secolo. Lo studioso scoprì che la maggior parte della ricchezza e del reddito erano distribuiti tra la minoranza della popolazione ed esisteva una precisa relazione matematica tra la percentuale di popolazione analizzata e la ricchezza detenuta e tale relazione matematica rimaneva identica anche applicata ad epoche differenti e paesi diversi.

Da allora questa scoperta, poi supportata da altre ricerche, ha avuto svariate applicazioni in campo economico, industriale e sociale. Dai complessi calcoli di Pareto si desume in definitiva che il 20% della popolazione deteneva e detiene l’80% della ricchezza, ne discende che il restante 20% di ricchezza risulta distribuito tra l’80% della popolazione.

Il punto veramente interessante e denso di risvolti concreti è che tale percentuale è verificabile anche in numerosissimi campi diversi:

il 20% dei prodotti di un’azienda genera normalmente l’80% del fatturato della stessa.

il 20% dei guidatori causa l’80% degli incidenti

l’80% delle volte utilizziamo il 20% degli indumenti del nostro armadio

l’80% delle serate che usciamo vediamo sempre il solito 20% dei nostri amici

il 20% dei nostri clienti genera l’80% del nostro fatturato

e così via…………

E’ FACILE DEDURRE CHE IL PRINCIPIO 80/20 MISURA L’ESISTENZA DI UNO SQUILIBRIO UNIVERSALE E COMPORTA CHE DI NORMA : L’80% degli output deriva dal 20% degli input , l’80% delle conseguenze dal 20% delle cause  e l’80% dei risultati dal 20% degli sforzi.

Su questa legge si basano le strategie di grandi aziende quali Lotus, Apple, Microsoft e sistemi come Linux che applicano il principio con ancora più determinazione ottenendo grossi riscontri.

L’antico suggerimento di molti genitori del tipo ” devi studiare più tempo” “devi impegnarti di più” non necessariamente porta i risultati migliori, infatti come si evince da quanto sopra, è il 20% del tempo che dedichiamo ad ogni attività in modo organizzato e strategico, che produce l’80% del risultato!

 

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito accetti che i cookie vengano utilizzati. Se non si desiderano cookie sul proprio computer, uscire subito da questo sito. E' possibile modificare le impostazioni del proprio browser per rifiutare cookie. Clicca qui per visualizzare come cancellare i cookie dal tuo browser.

Chiudi